Yeoshu'a

63.jpg
Per scrivere questa tragedia è stato necessario guar-dare oltre le testimonianze comunemente accettate dei così detti Vangeli sinottici. Yeoshu'a fu un Rabbi e, quindi, se si guarda alla religione ebraica, un Uomo completo: completo di moglie, Myriam o Maria Maddalena che dir si voglia, e figli, almeno per una delle quali è stato addirittura tramandato il nome: Sara.
Altro argomento che la Chiesa di derivazione Paolina non vuole assolutamente accettare è che Yeoshu'a fu un Ebreo che parlava agli Ebrei di argomenti ebraici. Sia i Vangeli così detti sinottici che quelli "scartati" nei vari concilii di Nicea e di Milano parlano di uno Yeoshu'a Re degli Ebrei, con la discendenza da Re Davide così chiaramente descritta soprattutto da Matteo, e ciò è argomento che fa da base, in fondo, all'altrimenti enigmatica sigla "INRJ" apposta dai Romani sulla Tau che i Vangeli sinottici e la quasi totalità dell'agiografia pittorica della morte di Yeoshu'a rappresentano nei dipinti delle varie epoche.
Nel "mio" Vangelo, poiché di tale "testimonianza" in fondo si tratta, l'Uomo Yeoshu'a è Rabbi, Re e Maestro.
Vota
0 vota
Favoriti:
0

Dettagli della scheda libro

Tragedia in tre atti
Isbn
9788863211184
Autore

Bruno Salvatori

Anno di Pubblicazione
2014
Numero di edizioni
1
Numero Pagine
72
Formato
15x21
Bio autore
-
Bio autore
-
Link

-

Prezzo
18
Dove acquistare

logo-amazon

Ebook

non disponibile

Altro

-

Cerca un libro