Hort e Hyra

87.jpg
Un ragazzo si improvvisa archeologo e scopre una tomba rupestre dimenticata da tremila anni. Nella tomba due sarcofagi, armi e suppellettili appartenute ad Hort, nobile di Sparta, e ad Hyra, fanciulla dell'etrusca città di YTHAR. La vicenda, che inizia ai nostri giorni, si snoderà poi in quei tempi arcaici per poi tornare ad oggi. Finale a sorpresa.
Vota
0 vota
Favoriti:
0

Dettagli della scheda libro

Isbn
9788863211085
Autore

Bruno Salvatori

Anno di Pubblicazione
2014
Numero di edizioni
1
Numero Pagine
138
Formato
16x24
Bio autore
E' nato in Orte (VT), antica roccaforte Etrusca. Laure'atosi in giurisprudenza a soli 24 anni, dopo aver esercitato la libera professione, a 28 anni entrò come Funzionario nella Pubblica Amministrazione (Polizia di Stato) dove h·a prestato servizio fino al 2010 meritandosi una Medaglia d'Oro, una Croce d'Argento e diversi altri riconoscimenti fra i quali un Encomio e tre Parole di Lode. Nel corso della sua trentennale attività d'Istituto ha svolto attività ai Polizia Giudiziaria ed Amministra­tiva, Polizia Sociaje e di docenza in materie giuridiche e professionali di settore nelle Scuole di Polizia ed è stato anche Comandante di' Nuclei Speciali in Aspromonte (N.A.PS.). Lasciato il servizio, si è dedicato al suo primo amore scrivendo novelle, poesie in italiano eq in dialetto romanesco, romanzi (Hort e Hyra, Mia, Vicolo delle More), tragedie (Jacques de Molay in 4 atti e Hiram in tre atti), commedie (Fondi di Caffè in due atti), novelle e producendo attività giornalistica on fine.
Link

-

Prezzo
18.00
Dove acquistare

logo-amazon

Ebook

Non disponibile

Altro

-

Cerca un libro